Fabio Cusimano (Palermo, 1980) si laurea con lode in “Lettere Moderne” (corso quadriennale, vecchio ordinamento) a Palermo nel 2003; nello stesso anno frequenta il II anno della Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica dell’Archivio di Stato di Palermo. Nel 2007 si specializza in Digital Humanities conseguendo la Laurea specialistica (classe 24/S) in “Informatica per le Discipline Umanistiche” presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Nel 2008 consegue con lode e menzione il Master di I Livello in “I mestieri del libro e del documento: conservazione, fruizione, restauro, catalogazione e nuove tecnologie editoriali” organizzato dall’Università di Palermo e dall’Officina di Studi Medievali.

Nel 2011 consegue con borsa di studio il Dottorato di ricerca in “Tradizioni e Istituzioni Religiose di ambiente circum - Mediterraneo. Storia, Letteratura, Diritto” (XXIII ciclo) presso il Dipartimento di Studi Tardoantichi, Medievali e Umanistici dell’Università di Messina, con una tesi sulla riforma monastica carolingia a opera di san Benedetto di Aniane. Presso il medesimo ateneo è cultore della materia in “Storia del Cristianesimo” (settore scientifico-disciplinare M-Sto/07); presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Catania è stato nominato cultore della materia in “Cristianesimo antico“ (settore scientifico-disciplinare M-Sto/07) e in “Cristianesimo e religioni“ (settore scientifico-disciplinare M-Sto/07).

Collabora attivamente con le riviste «Schede Medievali», «Mediaeval Sophia», «Benedictina», «Informatica Umanistica», «Doctor Virtualis» e con la redazione di «Medioevo Latino» della Società Internazionale di Studio del Medioevo Latino (S.I.S.M.E.L.).

È socio dell’Officina di Studi Medievali, della Società Italiana di Studio del Pensiero Medievale (S.I.S.P.M.), della Società Italiana di Storia delle Religioni (S.I.S.R.), dell’Associazione per l’Informatica Umanistica e la Cultura Digitale (A.I.U.C.D.) e della European Association for Digital Humanities (E.A.D.H.).

Come studioso del monachesimo medievale fa parte delle reti internazionali Network for the Study of Late Antique and Early Medieval Monasticism, inizativa scientifica curata dal Prof. Albrecht Diem della Maxwell School of Syracuse University, Department of History (USA); Communis. Consortium for Medieval Monastic Studies, iniziativa scientifica coordinata dal Prof. Scott Wells della California State University di Los Angeles (USA); Porta Historica. A network of Scholars and Institutions Editing Historical Sources, iniziativa scientifica internazionale sull’edizione di fonti storiche coordinata dallo Huygens Institute of the History of The Netherlands; è membro del progetto EPISCOPUS. Society for the study of bishops and secular clergy in the Middle Ages; della rete internazionale Network for the Study of Caroline Minuscule; dell’unità di Palermo (cordinata dal Prof. Diego Ciccarelli) per lo studio dei mss. Vat. Lat. 11278, 11280, 11284 e 11291 relativi ai Frati Minori Conventuali (OFM Conv) all’interno del progetto di ricerca RICI (Ricerca sull’Inchiesta della Congregazione dell’Indice) coordinato a livello nazionale dal Prof. Roberto Rusconi.

Come docente a contratto ha insegnato “Archiviazione e Catalogazione dei Beni Culturali” e “La Biblioteca digitale e l’evoluzione dell’offerta informativa” nel Master di II Livello in “La memoria della mano. Tutela e marketing dei prodotti artigianali e delle arti popolari” e nel Master di II Livello in “Libro, Documento e Patrimonio Antropologico. Conservazione, Catalogazione e Fruizione”, organizzati dall’Università degli Studi di Palermo e dall’Officina di Studi Medievali.

Nell’A. A. 2013-2014 ha collaborato come assegnista di ricerca per il settore scientifico-disciplinare M-Sto/08 (Archivistica, Bibliografia e Biblioteconomia), Area MIUR 11/A4 (Scienze del Libro e del Documento) presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali dell’Università di Sassari.

Tra le sue pubblicazioni annovera numerosi articoli, recensioni e le seguenti monografie: Fabio Cusimano, Due esempi di “buone pratiche” nell’uso dei metadati XML. Un’efficace “disseminazione” dei contenuti digitalizzati, C.R.E.L.E.B.-Università Cattolica, Edizioni CUSL, Milano 2014 (Minima Bibliographica, 19), ISBN: 978-88-8132-7058; Fabio Cusimano, Modo di legare i libri. Un inedito manuale manoscritto del XVIII secolo. Trascrizione e commento a cura di Fabio Cusimano, Officina di Studi Medievali, Palermo 2014 (Libridine. Studi e ricerche sul libro, sul documento e sui beni immateriali, 3), pp. VII+136, ISBN: 978-88-6485-088-7 (print); ISBN: 978-88-6485-090-0 (pdf).

 

 

 

 

}); })(jQuery);